sabato 16 aprile 2011

Tolomeo e l' Almagesto

Il primo tentativo di catagolare le stelle in base alla loro luminosità si deve all'astronomo ellenistico Ipparco di Nicea, vissuto nel II secolo a.C. Tra le sue varie opere, quasi completamente perdute, vi era un "catalogo stellare" di circa 850 stelle individuate mediante le loro coordinate e la loro luminosità. I dati raccolti da Ipparco vennero poi ripresi e ampliati a Claudio Tolomeo, attivo ad Alessandria d'Egitto nel II secolo d.C. Il suo scritto fondamentale fu l' Almagesto, un' opera in tredici libri in cui egli raccolse e riordinò tutta l'astronomia matematica antica, esponendola in maniera chiara e coerente. All'interno di quest'opera vi era anche un catalogo stellare su circa un migliaio di stelle.Nel catalogo di Tolomeo le stelle venivano suddivise in sei classi: quelle più luminose venivano dette di prima categoria, quelle più deboli di seconda categoria e così via.

Nessun commento:

Posta un commento